Warning: only part of the site is available in the selected languageen
User: ricordami
Password:
Register Rules Instructions
  advanced search

Ascoli

<< Ancona Camerino >>

Nonostante i diplomi imperiali dell'XI e XII secolo che concedevano e rinnovavano al vescovo di Ascoli la facoltà di poter battere moneta a suo nome, la città, sulla base delle monete conosciute, non reputò necessaria l’apertura di una zecca. Erano secoli in cui l’economia locale, prevalentemente agricola e povera di scambi commerciali, faceva poco uso della moneta ed era sufficiente quella proveniente dalle regioni limitrofe. L’analisi dei documenti di archivio ci indica che nell’XI secolo sono i denari imperiali pavesi a predominare per poi essere affiancati e infine sostituiti dalla metà del XII secolo dai denari lucchesi; sul finire del XII secolo troviamo anche i denari provisini del Senato Romano. Agli inizi del XIII secolo sono ancora i denari lucchesi la moneta piú menzionata; poi, dagli anni ’20 fino agli anni ’80 la valuta piú diffusa nei territori di Ascoli e di Fermo sarà la "libra denariorum vulterranorum" (cioè, la lira dei denari di Volterra). Sul finire del secolo il denaro di Volterra sarà affiancato e infine scalzato dai denari ravennati. Dagli inizi del XIV secolo la formula predominante negli atti notarili sarà "denari ravennati e anconetani".

Gli autori del ‘700 e dell’800 hanno collocato al dritto il nome del santo (considerando l’alto valore simbolico del santo nel periodo medioevale) e messo al rovescio il nome della città (cosí il Bellini, lo Zanetti, il Cinagli, il De Minicis). Il CNI invece ha dato piú importanza al nome della città che viene posto al dritto della moneta (cosí il Serafini, il Muntoni per le anonime pontificie, e il Mazza). La critica moderna tende a riportare la figura del santo al dritto: la preposizione DE all’inizio della legenda del rovescio indicherebbe la continuazione rispetto al dritto, in modo che le due possano essere lette consecutivamente, PP. S. EMIDIVS - DE ESCVLO. Da evidenziare che nei piccioli di Ladislao, del Carrara, dello Sforza (monete in cui l’autorità governante viene posta al dritto), al rovescio troviamo il nome della città preceduto ancora dalla preposizione DE (REX LADIS LAVS -DE ESCVLO, CONNES D CAR ARIA - DE ESCVLO, F. SFORTIA - DE ESCVLO). Nei bolognini il nome del santo precede sempre il nome della città (COD CARARI - S ENNID DES CVLO, MARTIN PAP - S ENNID DES CVLO, F SFORTI - S ENNID DES CVLO, EVGENIV PAP - S ENNID DES CVLO). Nei denari di Andrea Matteo d’Acquaviva è presente solo il nome del santo, omettendo il nome della città in cinque denari su sei.

L’aggiornamento delle schede ha consentito sia l’inserimento di nuove varianti (riguardanti soprattutto la punteggiatura, carente nel CNI e trascurata nel Mazza) sia l’eliminazione di quelle inesistenti (per lo piú a causa di passaggi di mano tra autori del ‘600-‘700 e ‘800). E’ però una versione semplificata di un lavoro piú grande. In primo luogo, la limitazione dei caratteri di stampa sul web non permette di fare una distinzione in base allo stile delle lettere fra le diverse emissioni di una stessa tipologia (e quindi tentare di metterle in sequenza). Non sono state inserite alcune monete, anche inedite, in attesa di una corretta classificazione. Di altre, non essendo questo il luogo adatto per scrivere un articolo esplicativo, ci si è limitato ad annotare dubbi sulle interpretazioni finora riportate dai vari testi di riferimento. Chiunque voglia fare segnalazioni o su nuove varianti o su monete non censite o su errori nelle schede può scrivere a [email protected]


Index

NumismaticaZecche ItalianeMarcheAscoli

Categories

227 monete per 44 tipi: glance, summary, ultime immagini, ultime modifiche, ultimi passaggi inseriti

Mints

Ascoli

Years

1200
128012811282128312841285128612871288128912901291129212931294
12951296129712981299
1300
130013011302130313041305130613071308130913101311131213131314
131513161317131813191320132113221323132413251326132713281329
133013311332133313341335133613371338133913401341134213431344
134513461347134813491350135113521353135413551356135713581359
136013611362136313641365136613671368136913701371137213731374
137513761377137813791380138113821383138413851386138713881389
1390139113921393139413951396139713981399
1400
140014011402140314041405140614071408140914101411141214131414
141514161417141814191420142114221423142414251426142714281429
143014311432143314341435143614371438143914401441144214431444
144514461447144814491450145114521453145414601461146214631464
146614671468147114721473147414751476147714781479148014811482
1483148414921493149414951496149714981499
1500
1500150115021503

References

  1. AA.VV., Corpus Nummorum Italicorum (CNI) Vol. XIII Marche, 1932
  2. AA.VV. A CURA DI LUCIA TRAVAINI, Le zecche Italiane fino all'Unità, Roma 2011
  3. BERMAN A.G., Papal Coins, a complete catalogue of the coins of the Popes from the middle ages to the present, 1991
  4. BIAGGI E., Monete e Zecche Medievali Italiane, Montenegro 1992
  5. BRUNI R., Le monete della Repubblica Romana e dei Governi Provvisori, Nomisma 2005
  6. CASTELLANI G., Numismatica Marchigiana - estratto da Studia Picena - vol II -, Fano 1926
  7. CINAGLI A., Le monete de' papi descritte in tavole sinottiche, Fermo 1848
  8. DE MINICIS G., Numismatica ascolana o sia dichiarazione delle monete antiche di Ascoli nel Piceno, Fermo 1853
  9. GIOPPI DI TURKHEIM L., I Tipi delle monete marchigiane, Rassegna Marchigiana, anno VII, n. 6-12. Pesaro 1929
  10. MAZZA F., Le monete della zecca di Ascoli. Catalogo del monetiere della Civica Pinacoteca di Ascoli Piceno, 1987
  11. MUNTONI F., Le Monete dei Papi e degli Stati Pontifici, Roma 1972-1974
  12. TOFFANIN A., MIR Monete Italiane Regionali, vol. I, dalle origini a Leone X, Edizioni Numismatica Varesi 2017
  13. TOFFANIN A., MIR Monete Italiane Regionali, vol. IIII, da Benedetto XIII (1724) a Pio IX (1878), Edizioni Numismatica Varesi 2022

Last modified: Monday 29 January at 15:21, legionario
Powered by NumisWeb 8.0.0    Online users in all catalogs:
Ultimo utente iscritto Frecc, Monday 4 March at 16:59
Tutti i testi sono disponibili nel rispetto dei termini della licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo.
note
Questo catalogo è un'iniziativa del forum laMoneta.it
Se hai apprezzato questo sito, lascia un messaggio nel nostro registro delle visite!
Tutti i diritti delle immagini appartengono ai relativi autori e l'utilizzo al di fuori di questo sito web è vietato senza esplicita concessione.

Links ->auctionsniper ->cartamonetaitaliana.it ->PayPal ->Rolls Razor

This page was generated in 2.029 seconds, number of DB queries: 28 (1733.135223 ms)
Page from https://numismatica-italiana.lamoneta.it