Warning: only part of the site is available in the selected languageen
User: ricordami
Password:
Register Rules Instructions
  advanced search

10 soldi

NumismaticaStati italianiStati preunitariDucato di Parma e PiacenzaMaria Luigia di Asburgo
<< 5 soldi di Parma   1 lira nuova >>

Comments
2 votes
scheda: ★★★★★
moneta: ★★★★★
10 soldi di Parma (Moneta)
click on images to enlarge
ObverseReverse
Testa della Duchessa con diadema contornata dalla scritta: M • LUIGIA PRIN • IMP • ARCID • D'AUS • Sotto la data tra una melagrana e un lume ad olio.1  Monogramma (ML) della Duchessa sormontato dalla corona ducale e contornato dalla scritta: PER LA GR •(azia) DI DIO D •(uchessa) DI PARMA P •(iacenza e) G •(uastalla) Sotto l'indicazione del valore: 10 SOLDI
Moneta da 10 soldi, ovvero mezza lira di Parma. Il Ducato di Parma fu il primo stato preunitario a coniare monete utilizzando il sistema decimale, ciononostante per i pezzi da mezza lira ed un quarto di lira fu mantenuta la vecchia dicitura.

Queste monete sono state coniate anche in date differenti rispetto alla data presente sulla moneta, presumibilmente negli anni 1815, 1819 e 1832.

Edge: liscio
Nominal: 10 Soldi
Material: Ag 900
Diameter: 18 mm
Weight: 2.5 g
Axes: french axis rotation
Years Cod Mint Rarity Mintage Images
18152  W-ML/4-0 MilanoC126 037
18303 4 5  W-ML/4-1 MilanoR380 000
Total:206 037 
1 Il Montenegro indica erroneamente la lampada ad olio come simbolo della zecca di Milano, in realtà è il simbolo del Manfredini non cambiato neanche dal suo allievo Salwirch.
2 Piccole varianti nel numero delle perle nella corona suggeriscono l'uso di piú conii per la coniazione del rovescio di questa moneta. Per il dritto le variazioni sono minimali (coppa, nella melagrana, nella interpunzonatura e poco altro) e suggeriscono un riadattamento del conio; da un intervento di picchio sul forum lamoneta.it.
3 La tiratura indicata non è certa e recentemente si tende a supporre che in realtà la tiratura sia compresa nella precedente.

Alcuni autori viceversa ipotizzano che un ingente quantitativo sia stato rifuso dopo l'annessione del Ducato al Regno di Sardegna. Cionostante, anche considerando che il pezzo del 1815 si trova con estrema facilità, è probabile supporre che molte di queste monete siano state coniate in realtà con millesimo 1815.

4 Esistono varianti nell'acconciatura dei capelli.
5 Ne esiste una variante con il 3 ribattuto sull'1.

Powered by NumisWeb 7.7.1    Online users in all catalogs:
Ultimo utente iscritto Tosca, Monday 14 October at 11:51
Tutti i testi sono disponibili nel rispetto dei termini della licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo.
note
Questo catalogo è un'iniziativa del forum laMoneta.it
Se hai apprezzato questo sito, lascia un messaggio nel nostro registro delle visite!
Tutti i diritti delle immagini appartengono ai relativi autori e l'utilizzo al di fuori di questo sito web è vietato senza esplicita concessione.

This page was generated in 0.080 seconds, number of DB queries: 57 (49.879313 ms)
Page from https://numismatica-italiana.lamoneta.it