Utente: ricordami
Parola d'ordine:
Registrati Regolamento Istruzioni
  ricerca avanzata

5 soldi di Parma

NumismaticaStati italianiStati preunitariDucato di Parma e PiacenzaMaria Luigia di Asburgo
<< 5 centesimi   10 soldi >>

5 soldi (Moneta)
clicca sulle immagini per ingrandirle
DrittoVerso
Testa della Duchessa con diadema contornata dalla scritta: melagrana M • LUIGIA PRIN • IMP • ARCID • D'AUS • lume ad olio

Sotto la data (1815 o 1830).1 

Monogramma (ML) della Duchessa sormontato dalla corona ducale e contornato dalla scritta: PER LA GR • (azia) DI DIO D • (uchessa) DI PARMA P • (iacenza e) G • (uastalla).

Sotto l'indicazione del valore: 5 SOLDI.

Moneta da 5 soldi, ovvero un quarto di lira Parmigiana. Il Ducato di Parma fu il primo stato preunitario a coniare monete utilizzando il sistema decimale, ciononostante per i pezzi da mezza lira ed un quarto di lira fu mantenuta la vecchia dicitura.

Queste monete sono state coniate anche in date differenti rispetto alla data presente sulla moneta, presumibilmente negli anni 1815, 1819 e 1832.

Contorno: liscio
Nominale: 5 Soldi
Materiale: Ag 900
Diametro: 15,2 mm
Peso: 1,25 g
Assi: alla francese
Anni Cod. Zecca Rarità Tiratura Immagini
18152  W-ML/3-0 MilanoC360 000
18303  W-ML/3-1 MilanoNC320 000
Totale:680 000 
1 La melagrana (melagrana) rappresenta il simbolo della zecca di Milano (assente nelle altre monete coniate a Milano nello stesso periodo), mentre la lampada ad olio (lume ad olio) è il simbolo adottato dall'incisore Luigi Manfredi.

Il Montenegro riporta erroneamente che anche la lampada ad olio sia simbolo della zecca di Milano, ciò è palesemente falso visto che anche le monete del periodo napoleonico coniate a Venezia, Bologna etc. lo riportano in quanto incise dal Manfredini.

2 Ne esistono due varianti principali che differiscono nel rovescio ben evidenziate da un intervento di guasti2007 sul forum lamoneta.it.

Prima variante: il 5 del valore risulta piú rotondeggiante e nella corona sotto la croce sono presenti 3 globetti.

Seconda variante: 5 piú snello e slanciato e 2 globetti nella corona sotto la croce.

3 Nonostante il quasi uguale numero di pezzi coniati con millesimo 1830, questa moneta è piú difficile da trovare rispetto quella con millesimo 1815. Probabilmente un ingente quantitativo è stato rifuso dopo l'annessione del Ducato al Regno di Sardegna.

Parlano di questa moneta sul forum in: Parma. Maria Luigia. Variante di conio 5 soldi 1815..

Powered by NumisWeb 7.7.1    Utenti online in tutti i cataloghi:
Ultimo utente iscritto Amin, mercoledì 18 ottobre 2017 alle ore 16:03
Tutti i testi sono disponibili nel rispetto dei termini della licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo.
note
Questo catalogo è un'iniziativa del forum laMoneta.it
Se hai apprezzato questo sito, lascia un messaggio nel nostro registro delle visite!
Tutti i diritti delle immagini appartengono ai relativi autori e l'utilizzo al di fuori di questo sito web è vietato senza esplicita concessione.

Pagina generata in 0.047 secondi, numero di query al DB: 56 (24.986982 ms)
Pagina proveniente da https://numismatica-italiana.lamoneta.it