Warning: only part of the site is available in the selected languageen
User: ricordami
Password:
Register Rules Instructions
  advanced search

prima Repubblica Romana

Ronciglione

<< Roma Spoleto >>

Il 16 febbraio 1798 Ronciglione viene occupata dalle truppe francesi. Dopo un breve periodo di Municipalità Provvisoria, la città confluisce nella Repubblica Romana facendo parte del Dipartimento del Cimino. La zecca viene autorizzata a battere moneta nell'aprile del 1799 e fino alla metà di agosto vengono coniate solo le monete da due baiocchi. Nel mese di luglio 1799 la città insorge ai francesi i quali per punizione la incendiano. Nel mese successivo gli insorti riescono a scacciare i francesi e a prendere il potere della città. Con la zecca in mano ai rivoltosi vengono battute madonnine da 3 baiocchi; coniate medaglie, in argento e in rame, con al rovescio la veduta dell'incendio della città, conseguente all'insurrezione di luglio. Solamente con l'arrivo degli austriaci il 10 novembre 1799 la zecca viene chiusa.

Controversa è l'attribuzione a questa zecca di alcune monete.

Il Muntoni attribuisce alla zecca di Ronciglione le monete da 2 baiocchi con la lettera "R": secondo lo studioso la "R" non può essere interpretata altro che come l'iniziale di Ronciglione poichè non esistono altre zecche, attive sotto la Repubblica Romana, la cui iniziale sia "R". Inoltre lo stile del fascio è diverso da quello delle monete di Roma; in tutte le monete con il segno di zecca "R", REPUBLICA è sempre scritto con la U tonda e con una sola B (tranne che per una sola moneta). Per le stesse ragioni di stile (U tonda e legature del fascio) il Muntoni assegna a Ronciglione anche il Baiocco con la lettera "R".

Il Bruni invece non corcorda con il Muntoni in quanto il segno "R" compare anche sui baiocchi 1, 25 e 60 che non sono stati mai battuti in questa zecca. Poi i tipi contraddistinti da questo segno di zecca sono troppi per una zecca modesta che ha operato per pochissimo tempo. Attribuisce quindi queste monete alla zecca di Roma.

Il Bruni ritiene attendibile l'ipotesi dello Scerni secondo il quale potrebbe avere qualche fondamento l'attribuzione a Ronciglione dei rari baiocchi con il segno di zecca "C" derivante da Cimino, dipartimento al quale apparteneva il territorio di Ronciglione durante la Repubblica. Il Muntoni invece li riporta per la zecca di Camerino (il Bruni ritiene invece che la zecca di Camerino non sia mai stata attivata durante il periodo della Repubblica Romana). Il CNI e il Pagani l'avevano attribuita a Civitavecchia.

Riguardo alle madonnine da 3 baiocchi il Muntoni le pone in sezione distaccata sotto "Occupazione austriaca"; il Bruni sotto "Insorgenza antifrancese" in quanto coniate a seguito della presa di potere degli insorti in agosto. Per lo Scerni queste monete sono state probabilmente coniate a Viterbo e ipotizza che si siano trattate di medaglie di propaganda antifrancesi poi usate come monete. Il Muntoni riporta le due possibilità Viterbo o Ronciglione. Per il Bruni invece la zecca di Viterbo era già stata smantellata nei mesi precedenti proprio per fornire le attrezzature alla zecca di Ronciglione.


Index

NumismaticaStati italianiRivoluzione Francese e occupazioni francesi e Napoleoniche1° Repubblica RomanaRonciglione

For Coins

9 monete per 4 tipi: glance, summary, ultime immagini, ultime modifiche, ultimi passaggi inseriti

Mints

Ronciglione

Years

1700
1799

References

  1. AA.VV., Corpus Nummorum Italicorum (CNI) Vol. XIII Marche, 1932
  2. BRUNI R., Aggiornamento dell'opera "Le monete della Repubblica Romana e dei Governi Provvisori", Panorama Numismatico n. 330 - luglio-agosto 2017
  3. BRUNI R., Le monete della Repubblica Romana e dei Governi Provvisori, Nomisma 2005
  4. BRUNI R., BERTUZZI S., CATALLI F., In nome del Popolo Sovrano. Cartamoneta e moneta metallica nella prima Repubblica Romana (1798-1799), Accademia Italiana di Studi Numismatici 2007
  5. LUPPINO D., Prove e Progetti IX - Vento Napoleonico (1796 - 1815), Montenegro 2016
  6. MUNTONI F., Le Monete dei Papi e degli Stati Pontifici, Roma 1972-1974
  7. PAGANI A., Monete Italiane dell'invasione napoleonica ai giorni nostri, Edizioni Ratto

Last modified: Saturday 10 September at 16:59, legionario
Powered by NumisWeb 7.7.1    Online users in all catalogs:
Ultimo utente iscritto principe20, Thursday 22 July at 15:31
Tutti i testi sono disponibili nel rispetto dei termini della licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo.
note
Questo catalogo è un'iniziativa del forum laMoneta.it
Se hai apprezzato questo sito, lascia un messaggio nel nostro registro delle visite!
Tutti i diritti delle immagini appartengono ai relativi autori e l'utilizzo al di fuori di questo sito web è vietato senza esplicita concessione.

Links ->auctionsniper ->cartamonetaitaliana.it ->PayPal ->Rolls Razor

This page was generated in 1.109 seconds, number of DB queries: 30 (1038.544893 ms)
Page from https://numismatica-italiana.lamoneta.it