Utente: ricordami
Parola d'ordine:
Registrati Regolamento Istruzioni
  ricerca avanzata

40 lire

NumismaticaStati italianiRivoluzione Francese e occupazioni francesi e NapoleonicheNapoleone I - Regno d'Italia
<< 20 Lire  

40 lire (Moneta)
clicca sulle immagini per ingrandirle
DrittoVerso
NAPOLEONE IMPERATORE E RE testa nuda a sinistra. In basso, nel giro, (melagrana) data (lume ad olio) / M1  REGNO D'ITALIA, stemma su padiglione coronato, con alabarde decussate ed aquila volta a sinistra ad ali spiegate. Lo stemma è compreso nel collare della Legion d'Onore. In basso, nel giro, 20.LIRE
Varianti principali: Il 40 lire presenta due varianti nel bordo, in rilievo (1807, 1808) ed in incuso (1808-1814). Al D/ per il 1807 si hanno le cifre spaziate o ravvicinate, il 1808 a bordo in rilievo la variante senza segno di zecca. Bordi in incuso variante a puntali aguzzi negli anni 1808-1813 (del 1814 non esistono esemplari al momento in alcuna collezione) e puntali sagomati 1812-1814. Variante secondaria: cifre della data frequentemente ribattute su anno precedente. Coniata come progetto nel 1806 (testa variata) e nel 1807 sigle ML/GS
Contorno: (stella) DIO PROTEGGE L'ITALIA
Nominale: 40 Lire
Materiale: Au 900
Diametro: 26 mm
Peso: 12,903 g
Assi: alla francese
Anni Cod. Zecca Rarità Tiratura Immagini
18072  W-NAP/11-0 MilanoR23 418
18083  W-NAP/11-1 MilanoC212 583
1809 W-NAP/11-2 MilanoR38 608
1810 W-NAP/11-3 MilanoC157 750
1811 W-NAP/11-4 MilanoC105 767
1812 W-NAP/11-5 MilanoC55 547
1813 W-NAP/11-6 MilanoR40 812
18144  W-NAP/11-7 MilanoC264 018
Totale:878 503 
1 La lampada ad olio è il simbolo adottato da Luigi Manfredi incisore e direttore di zecca a Milano, dove venivano approntati tutti i conii della monetazione del Regno d'Italia.
2 Gli esemplari con questo millesimo presentano il motto del bordo in rilievo.
3 Alcuni esemplari con questo millesimo presentano il motto del bordo in rilievo, e in altri il segno di zecca è assente.
4 Il Montenegro -per un evidente errore- segnala la variante con puntali sagomati come R5. In realtà questa variante è indicata da tutti gli altri autori come C (o al limite come R la variante con cifre della data ribattute) è la variante con puntali aguzzi ad essere rarissima e a mancare nelle piu' famose collezioni specializzate. I 40 lire del 1814 furono coniati anche negli anni successivi alla caduta del Regno dItalia sotto il Governo Austriaco. La coniazione originaria fu di 94.142 pezzi, poi nel 1815 altri 95.440 e nel 1816 furono 74.436 i pezzi coniati. Per questa ragione il 1814 si trova in bello stato di conservazione.

<< 20 Lire  
Powered by NumisWeb 7.7.1    Utenti online in tutti i cataloghi:
Ultimo utente iscritto silverio, mercoledì 12 dicembre 2018 alle ore 23:13
Tutti i testi sono disponibili nel rispetto dei termini della licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo.
note
Questo catalogo è un'iniziativa del forum laMoneta.it
Se hai apprezzato questo sito, lascia un messaggio nel nostro registro delle visite!
Tutti i diritti delle immagini appartengono ai relativi autori e l'utilizzo al di fuori di questo sito web è vietato senza esplicita concessione.

Pagina generata in 0.264 secondi, numero di query al DB: 69 (88.744164 ms)
Pagina proveniente da https://numismatica-italiana.lamoneta.it