Utente: ricordami
Parola d'ordine:
Registrati Regolamento Istruzioni
  ricerca avanzata

Dittico 1988 "XV Olimpiade invernale di Calgary e della XXIV Olimpiade di Seul."

NumismaticaStati italianiRepubblica di San Marinomonetazione secondo novecentoEmissioni Commemorative in Argento
<< Dittico 1987 "Universiadi di Zagabria."   Dittico 1989 "Gran Premio di San Marino di Formula 1." >>

commenti
Dittico 1988 "XV Olimpiade invernale di Calgary e della XXIV Olimpiade di Seul." (Emissione per collezionisti)
clicca sulle immagini per ingrandirle
DrittoVerso
L. 500:

i tre Monti, simbolo tradizionale della Repubblica di San Marino, sormontati dalle tre torri e dalle penne, sono rappresentati in un ardito scorcio, accanto ad essi figura il tripode olimpico e alla loro base si trova il motto "LIBERTAS", al di sotto scaturiscono i due tralci di quercia e di alloro che tradizionalmente si accompagnano allo stemma ufficiale della Repubblica. Circonda la legenda "REPUBBLICA DI SAN MARINO".

L. 1.000:

Come il precedente valore da L. 500.

L. 500:

in primo piano vi figura l'immagine dinamica di uno sciatore. La composizione è completata dalla foglia di edera, simbolo del Canada e dai cinque cerchi olimpici sullo sfondo. Il tutto è circondato dalla legenda "XV OLIMPIADE INVERNALE CALGARY" e dal valore della moneta "L. 500".

L. 1.000:

in primo piano si trova la figura di un atleta ripreso nello slancio del tuffo. Dietro di lui sono i cinque cerchi olimpici librati sul simbolo Coreano che figura al centro. Circonda la composizione la scritta "XXIV OLIMPIADE SEUL" ed il valore "L.1000".

DECRETO 22 febbraio 1988 n.23 (pubblicato il 25 febbraio 1988)

Coniazione e messa in circolazione di monete d'argento - millesimo 1988

Noi Capitani Reggenti la Serenissima Repubblica di San Marino

Vista la convenzione monetaria Italo-Sammarinese 7 dicembre 1981;

Viste le delibere del Congresso di Stato n. 4 del 24 settembre 1987 e n. 1 del 22 febbraio 1988;

Vista la decisione adottata dal Consiglio Grande e Generale nella sua tornata del 2 marzo 1972;

ValendoCi delle Nostre Facoltà;

Decretiamo, promulghiamo e mandiamo a pubblicare:

ART. 1 - E' autorizzata la coniazione di due monete d'argento fior di conio, millesimo 1988, celebrative della XV Olimpiade invernale di Calgary e della XXIV Olimpiade di Seul.

ART. 2 - Le due monete, aventi potere liberatorio in San Marino e nella Repubblica Italiana, sono state realizzate su bozzetti di Maurizio Soccorsi e rappresentano i soggetti appresso descritti:

- L. 500: Argento 835/ooo, peso legale gr. 11, diametro mm. 29, quantitativo massimo da coniare n. 100.000.

RECTO: i tre Monti, simbolo tradizionale della Repubblica di San Marino, sormontati dalle tre torri e dalle penne, sono rappresentati in un ardito scorcio, accanto ad essi figura il tripode olimpico e alla loro base si trova il motto "LIBERTAS", al di sotto scaturiscono i due tralci di quercia e di alloro che tradizionalmente si accompagnano allo stemma ufficiale della Repubblica. Circonda la legenda "REPUBBLICA DI SAN MARINO".

VERSO: in primo piano vi figura l'immagine dinamica di uno sciatore. La composizione è completata dalla foglia di edera, simbolo del Canada e dai cinque cerchi olimpici sullo sfondo. Il tutto è circondato dalla legenda "XV OLIMPIADE INVERNALE CALGARY" e dal valore della moneta "L. 500".

BORDO: vi è incisa la parte iniziale del testamento di Marino Dalmata "RELINQUO VOS LIBEROS".

- L. 1000: Argento 835/ooo, peso legale gr. 14,6, diametro mm. 31,4, quantitativo massimo da coniare n. 100.000.

RECTO: come il precedente valore di L. 500.

VERSO: in primo piano si trova la figura di un atleta ripreso nello slancio del tuffo. Dietro di lui sono i cinque cerchi olimpici librati sul simbolo Coreano che figura al centro. Circonda la composizione la scritta "XXIV OLIMPIADE SEUL" ed il valore "L.1000".

ART. 3 - Nel quantitativo massimo di cui al precedente art. 2 si intende compresa anche la coniazione di un contingente delle stesse monete in "fondo a specchio" di cui il quantitativo non dovrà essere superiore a quello coniato in versione "fior di conio".

ART. 4 - Le monete coniate ai sensi del presente Decreto saranno poste in circolazione da parte della Tesoreria di Stato ad iniziare dal 30 marzo 1988.

ART. 5 - Il presente Decreto entra in vigore il giorno della sua legale pubblicazione. Dato dalla Nostra Residenza, addí 22 febbraio 1988/1687 destraF.R.

I CAPITANI REGGENTI: Gianfranco Terenzi - Rossano Zafferani

IL SEGRETARIO DI STATO PER GLI AFFARI INTERNI: Alvaro Selva

Materiale: Ag 835
Anni Cod. Zecca Rarità Tiratura Immagini
1988 W-SMRCA/32-1RomaC100 000

Powered by NumisWeb 7.7.1    Utenti online in tutti i cataloghi:
Ultimo utente iscritto michebuona, martedì 18 settembre 2018 alle ore 17:51
Tutti i testi sono disponibili nel rispetto dei termini della licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo.
note
Questo catalogo è un'iniziativa del forum laMoneta.it
Se hai apprezzato questo sito, lascia un messaggio nel nostro registro delle visite!
Tutti i diritti delle immagini appartengono ai relativi autori e l'utilizzo al di fuori di questo sito web è vietato senza esplicita concessione.

Pagina generata in 0.036 secondi, numero di query al DB: 41 (17.954111 ms)
Pagina proveniente da https://numismatica-italiana.lamoneta.it