Attenzione: solo parte del sito è disponibile nella lingua selezionatafr
Utente: ricordami
Parola d'ordine:
Registrati Regolamento Istruzioni
  ricerca avanzata

Gettoni Telefonici Italiani

Gettoni per i Trasporti >>

Sul territorio nazionale il telefono inteso come servizio pubblico nacque nel 1881 quando l'allora Ministro dei Lavori Pubblici, Baccarini, approvò il "Capitolato per le concessioni del servizio telefonico nell'interno delle città e dei sobborghi". Lo Stato che gestiva direttamente il servizio telegrafico, lasciò quindi lo sviluppo del nuovo mezzo di comunicazione in mano all'industria privata, ma la relativa legislazione volta a favorire il telegrafo, portò ad una frammentazione delle ditte concessionarie che agli inizi del 900 erano piú di 50 e a un notevole ritardo rispetto agli altri paesi europei. Per favorire lo sviluppo della telefonia italiana finalmente nel 1923 venne istituita una commissione statale che predispose i capitolati da stipulare con le nuove concessionarie e fissò la ripartizione del servizio telefonico in cinque zone territoriali piú una sesta zona che avrebbe dovuto gestire le principali linee interurbane e internazionali. Nel 1924 le società private presentarono le offerte per ciascuna zona, vennero approvate le offerte per cinque delle sei zone:

1° zona: STIPEL - Società Telefonica Interregionale Piemontese e Lombarda - operava in Valle d'Aosta, Piemonte e Lombardia.

2° zona: TELVE - Società Telefonica delle Venezie - operava in Trentino Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia.

3° zona: TIMO - Società Telefoni Italia Media Orientale - operava in Emilia Romagna, Umbria, Abruzzo, Molise e nelle Marche.

4° zona: TETI - Società Telefonica Tirrena - operava in Liguria, Toscana, Lazio e Sardegna.

5° zona: SET - Società Esercizi Telefonici - operava in Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia.

Per la 6° zona non avendo ricevuto offerte congrue venne istituita l' Azienda di Stato per i Servizi Telefonici (ASST) con il compito di gestire il servizio telefonico interurbano a grande distanza e quello internazionale, e di esercitare una funzione di controllo sull'attività delle cinque concessionarie. Dal 1 luglio 1925 le concessionarie iniziano la loro attività.

Escludendo alcuni casi particolari tutta la produzione di gettoni è riconducibile a 3 tipologie:

TIPO A: gettone urbano per chiamate fino a 3km di distanza dalla centrale principale. Presenta due scanalature su una faccia e una scanalatura centrale sull'altra.

TIPO B: gettone urbano per chiamate oltre i 3km e fino ai 10km di distanza dalla centrale principale. Presenta una scanalatura laterale per ciascuna faccia.

TIPO E: gettone interurbano per chiamate oltre i 10km di distanza dalla centrale principale. Presenta due scanalature, una centrale e l'altra laterale, su una delle due facce.

Nella letteratura si è soliti dividere la produzione di gettoni in 3 "Periodi".

PRIMO PERIODO Il primo gettone telefonico fu coniato dalla STIPEL, in occasione della Fiera Campionaria di Milano, nel 1927 e poteva essere utilizzato solo per le apparecchiature telefoniche poste all'interno della fiera. Questa data segna l'inizio del I° Periodo. Lo stesso gettone fu utilizzato anche l'anno successivo per l'Esposizione di Torino. Negli anni successivi anche TIMO, TELVE, TETI, SET iniziarono la propria produzione e dal 1933 la STET, Società Torinese Esercizi Telefonici che di fatto raggruppava le tre concessionarie centro-settentrionali.

SECONDO PERIODO Nel settembre 1959 ebbe inizio la produzione di massa del gettone telefonico "moderno" da parte della Emilio Senesi Medaglie che sarà produttore unico fino ai primi anni 70. Questa data segna l'inizio del 2° Periodo in cui i gettoni si diversificano solo per la data impressa in ovale sotto la scritta "GETTONE TELEFONICO" nella forma AAMM.

TERZO PERIODO Dagli anni '70 altre ditte iniziano a produrre gettoni telefonici ponendo il proprio logo sopra la scritta "GETTONE TELEFONICO". Nel dettaglio le ditte che apporranno il loro stemma saranno ESM, IPM, UT, CMM. Notare come la ESM sia la stessa Emilio Senesi Medaglie che fino a quel momento non aveva impresso il proprio logo essendo di fatto produttore unico. La produzione di questi gettoni terminerà a novembre del 1980.

Il 31 Dicembre 2001 il gettone viene messo fuori corso dalla Telecom e sostituito definitivamente dalla scheda telefonica e dall'euro per il funzionamento degli apparecchi telefonici.

Il gettone telefonico è un esempio raro di "moneta" non emessa dalla zecca di stato, ma accettata da tutti come denaro.


Indice

NumismaticaGettoniGettoni Telefonici Italiani

Categorie

340 monete per 41 tipi: colpo d'occhio, riepilogo, ultime immagini, ultime modifiche, ultimi passaggi inseriti

Per Anno

1900
192719281929193019311932193319341935193619371938193919401941
194219431945194719561959196019611962196319641965196619671968
196919701971197219731974197519761977197819791980

Sigle

5909 5910 5911 5912 6001 6002 6003 6004 6005 6006
6007 6008 6009 6010 6011 6012 6101 6102 6103 6104
6105 6106 6107 6108 6109 6110 6111 6112 6201 6202
6203 6204 6205 6206 6207 6208 6209 6210 6211 6212
6301 6302 6303 6304 6305 6306 6307 6308 6309 6310
6311 6312 6401 6402 6403 6404 6405 6406 6407 6408
6410 6412 6502 6503 6504 6505 6507 6601 6605 6606
6607 6609 6610 6611 6612 6701 6704 6706 6707 6708
6709 6711 6712 6801 6802 6804 6805 6806 6808 6809
6810 6812 6901 6902 6903 6904 6905 6906 6907 6908
6909 6910 6911 6912 7001 7002 7003 7004 7005 7006
7009 7011 7101 7102 7103 7105 7106 7107 7108 7109
7110 7111 7112 7201 7202 7203 7204 7205 7206 7207
7208 7209 7210 7211 7212 7301 7302 7303 7304 7305
7307 7309 7310 7311 7312 7401 7402 7403 7404 7405
7407 7409 7410 7411 7412 7501 7502 7503 7504 7505
7506 7507 7509 7510 7511 7601 7602 7603 7604 7605
7606 7607 7608 7609 7610 7611 7701 7702 7703 7704
7705 7706 7707 7709 7710 7711 7712 7801 7803 7804
7805 7806 7807 7808 7809 7810 7811 7812 7901 7902
7903 7904 7905 7906 7907 7909 7911 7912 8001 8002
8003 8005 8011              

Riferimenti

  1. CACACE L., Catalogo delle schede telefoniche SIP. Storia telefonica e gettoni con valutazioni, LC 2001
  2. RAPPOSELLI FRANCO E RAPPOSELLI VINCENZO, Il gettone telefonico italiano. Breve storia della telefonia in Italia attraverso il relativo gettone. Con catalogo, CPE 2001

Ultima modifica: lundi 13 mai 2013 alle ore 19:03, 10tony89
Powered by NumisWeb 7.7.1    Utenti online in tutti i cataloghi:
Ultimo utente iscritto slambiondo, dimanche 13 ao√Ľt 2017 alle ore 19:08
Tutti i testi sono disponibili nel rispetto dei termini della licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo.
note
Questo catalogo è un'iniziativa del forum laMoneta.it
Se hai apprezzato questo sito, lascia un messaggio nel nostro registro delle visite!
Tutti i diritti delle immagini appartengono ai relativi autori e l'utilizzo al di fuori di questo sito web è vietato senza esplicita concessione.

Collegamenti ->auctionsniper ->cartamonetaitaliana.it ->PayPal ->Rolls Razor

Pagina generata in 1.084 secondi, numero di query al DB: 24 (1068.414450 ms)
Pagina proveniente da https://numismatica-italiana.lamoneta.it