Utente: ricordami
Parola d'ordine:
Registrati Regolamento Istruzioni
  ricerca avanzata

Corsica

<< Sardegna
L'emblema della Corsica diventa ufficiale proprio durante il periodo di indipendenza.

L'emblema della Corsica diventa ufficiale proprio durante il periodo di indipendenza.

A lungo possedimento genovese la Corsica fu per un paio di periodi quasi indipendente.

La prima occasione la si ebbe quando Theodor Stephan Freiherr von Neuhoff, bizzarro avventuriero tedesco, riuscí a convincere i ribelli corsi che avrebbe liberato l'isola. Il von Neuhoff sbarcò sull'isola nel marzo 1736 e venne proclamato Re di Corsica. Alla guida dei ribelli combatté i genovesi senza molta fortuna. Le promesse di armi, viveri e appoggio militare da lui fatte ai ribelli si rivelano fandonie e Re Teodoro fu rapidamente messo in disparte dagli stessi ribelli. Nel 1749 venne arrestato per debiti mentre si trovava a Londra per cercare finanziamenti per continuare la guerra; per ottenere la libertà dichiara il fallimento e cede ai debitori il suo regno.

La sua figura è protagonista della commedia eroicomica Il Re Teodoro in Venezia (G. Paisiello, 1784).

Una reale parentesi di indipendenza la si ebbe solo piú tardi, grazie ai successi delle armate ribelli. Nel novembre 1755 fu proclamata l'indipendenza dell'isola, che si dotò di costituzione (scritta in collaborazione con Rosseau), amministrazione, sistema giudiziario ed esercito.

Comandante in capo delle forze ribelli era Pasquale Paoli (Morosaglia, 6 aprile 1725 – Londra, 5 febbraio 1807) che, dopo una serie di attacchi riusciti, cacciò i genovesi da tutta l'isola, escluse alcune città costiere. In questo periodo il governo fu organizzato e numerose riforme vennero introdotte sebbene la guerra con la Repubblica di Genova continuasse. Nel 1767, i corsi conquistarono ai genovesi l'isola di Capraia. Fu purtroppo l'ultimo successo militare, infatti Genova cedette l'isola ai francesi che invasero l'isola e iniziarono una dura guerra di conquista. Per due anni le forze ribelli lottarono contro i nuovi invasori, finché il 9 maggio del 1769 l'esercito corso venne sconfitto presso il ponte nuovo del Golo dalle piú numerose forze del conte de Vaux. La sconfitta segna di fatto la fine dell'indipendenza della Corsica e lo stesso Paoli si reca in esilio.

Successivi tentativi di riottenere l'indipendenza durante la Rivoluzione Francese, il periodo napoleonico e la restaurazione falliscono uno dopo l'altro.

Durante il periodo dell'indipendenza vengono coniate monete a Murato e a Corte, mentre durante il periodo Genovese batté moneta Bonifacio.


Indice

NumismaticaZecche ItalianeCorsica

Categorie

29 monete per 9 tipi: colpo d'occhio, riepilogo, ultime immagini, ultime modifiche, ultimi passaggi inseriti

Per Zecca

Corte Murato Orezza

Per Anno

1700
17361762176317641765176617671768

Riferimenti

  1. AA.VV. A CURA DI LUCIA TRAVAINI, Le zecche Italiane fino all'Unità, IPZS - 2011

Ultima modifica: mercoledì 8 ottobre 2008 alle ore 13:35, incuso
Powered by NumisWeb 7.7.1    Utenti online in tutti i cataloghi:
Ultimo utente iscritto otguglie, mercoledì 20 settembre 2017 alle ore 15:35
Tutti i testi sono disponibili nel rispetto dei termini della licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo.
note
Questo catalogo è un'iniziativa del forum laMoneta.it
Se hai apprezzato questo sito, lascia un messaggio nel nostro registro delle visite!
Tutti i diritti delle immagini appartengono ai relativi autori e l'utilizzo al di fuori di questo sito web è vietato senza esplicita concessione.

Collegamenti ->auctionsniper ->cartamonetaitaliana.it ->PayPal ->Rolls Razor

Pagina generata in 0.931 secondi, numero di query al DB: 23 (920.841217 ms)
Pagina proveniente da https://numismatica-italiana.lamoneta.it