Utente: ricordami
Parola d'ordine:
Registrati Regolamento Istruzioni
  ricerca avanzata

20 centesimi esagono

NumismaticaRegno d'ItaliaVittorio Emanuele III
<< 20 centesimi libertà librata   20 centesimi impero >>

3 voti
scheda: ★★★★☆
moneta: ★★★☆☆
20 centesimi esagono (Moneta)
clicca sulle immagini per ingrandirle
DrittoVerso
Esagono circondato da una corona di alloro. All'interno dell'esagono su tre righe valore (CENT. 20) e data. In basso segno di zecca (R). Scudo Sabaudo coronato tra rami di alloro e quercia. In alto la scritta REGNO D'ITALIA, in basso le iniziali dell'autore Attilio Motti (A.M.).
A causa della penuria di nichelio dovuta agli eventi bellici, nel 1918-1919 fu coniata riutilizzando i vecchi nichelini di Re Umberto. È abbastanza frequente intravedere tracce del vecchio conio. Inoltre, ulteriore lascito dei vecchi nichelini, alcuni esemplari presentano il bordo rigato o comunque con tracce di rigatura.

Per l'anno 1920 viceversa la variante con bordo rigato è rarissima in quanto furono prevalentemente utilizzati tondelli nuovi.

Descrizione dei principali stati di conservazione
FDC: La moneta non presenta tracce di usura, può però presentare tracce del conio precedente. La rigatura del contorno, se presente, può presentare tracce di compressione dovuta alla ribattitura ma non tracce di usura. SPL: Tracce di usura sulle gemme sferiche e sulla croce che adornano la corona regale al dritto e sui rilievi maggiori della corona di alloro al rovescio. Il bordo rimane comunque completamente in rilievo rispetto alla dentellatura adiacente in entrambe le facce. BB: Il bordo si è consumato in molti punti a livello della dentellatura adiacente. Non esiste piú separazione tra le gemme centrali della corona al dritto e/o non è piú visibile la nervatura delle foglie di quercia a destra. Al rovescio, alcuni dettagli delle foglie di quercia nella corona non sono visibili completamente. MB: Al dritto non esiste piú separazione tra le gemme sferiche della corona nei tre elementi centrali, ma si notano ancora per i due laterali; la legenda “REGNO D’ITALIA” è ancora leggibile ma appare in buona parte consumata. Al rovescio non si nota piú la separazione tra le foglie della corona d’alloro nella parte centrale, tuttavia sono ancora apprezzabili i nastri che legano la corona.
Contorno: liscio
Nominale: 20 Centesimi
Materiale: Cu 750 Ni 250
Diametro: 21,3 mm
Peso: 3,9 g1 
Assi: alla francese
Anni Cod. Zecca Autore Rarità Tiratura Immagini
19182  W-VE3/13-0 Roma Attilio Silvio MottiC43 097 000
19192  W-VE3/13-1 Roma Attilio Silvio MottiC33 432 000
1920 W-VE3/13-2 Roma Attilio Silvio MottiC923 000
Totale:77 452 000 
1 I millesimi 1918 e 1919 possono presentare forti oscillazioni rispetto al peso ufficiale.
2 La variante con bordo perfettamente rigato è da considerarsi avente rarità R.

Bibliografia specifica

  1. CAPPELLARI MICHELE, La travagliata storia del 20 centesimi "esagono", lamoneta.it 2011

Powered by NumisWeb 7.7.1    Utenti online in tutti i cataloghi:
Ultimo utente iscritto PAPUSKA, lunedì 23 ottobre 2017 alle ore 15:36
Tutti i testi sono disponibili nel rispetto dei termini della licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo.
note
Questo catalogo è un'iniziativa del forum laMoneta.it
Se hai apprezzato questo sito, lascia un messaggio nel nostro registro delle visite!
Tutti i diritti delle immagini appartengono ai relativi autori e l'utilizzo al di fuori di questo sito web è vietato senza esplicita concessione.

Pagina generata in 0.058 secondi, numero di query al DB: 69 (32.525539 ms)
Pagina proveniente da https://numismatica-italiana.lamoneta.it