Utente: ricordami
Parola d'ordine:
Registrati Regolamento Istruzioni
  ricerca avanzata

10 centesimi esperimento

NumismaticaRegno d'ItaliaVittorio Emanuele II
NumismaticaRegno d'ItaliaVittorio Emanuele IIProve e progetti
<< 5 centesimi   10 centesimi >>

2 voti
scheda: ★★★★★
moneta: ★★★★☆
10 centesimi esperimento (Progetto)
clicca sulle immagini per ingrandirle
DrittoVerso
Volto del Re a destra, intorno VITTORIO EMANUELE II RE D'ITALIA. Sotto il collo del Re lungo il bordo ESPERIMENTO. Nel campo: 10 CENTESIMI 1862 su 3 righe. Attorno, a sinistra, ramo di alloro, a destra, ramo di quercia.
Tale moneta è indicata dalla letteratura come esperimento di monetazione decimale per le popolazioni del meridione con una tiratura di 20.000 pezzi assegnandola alle zecca di Napoli.

Tale ipotesi è però stata messa in dubbio da bizerba62 sul forum lamoneta.it dall'analisi dei decreti e provvedimenti relativi alla monetazione del Regno d'Italia, come brevemente riportato nel seguito.

La zecca di Napoli viene infatti autorizzata a battere moneta secondo i tipi già circolanti nel 1861 (1,2 e 5 centesimi - R.D. nr. 98 del 17 febbraio 1861); pezzi effettivamente battuti. Queste monete in base al R.D. 17 luglio 1861 nr. 114 hanno valore legale in tutte le Provincie del Regno, motivo per cui una ipotesi di esperimento effettuata l'anno successivo per abituare la popolazione al sistema decimale risulta assai debole.

La produzione di monete da 10 centesimi viene autorizzata comunque già nel 1862 con le leggi nr. 737 del 6 agosto 1862 e nr. 788 del 24 agosto 1862.

Nessun decreto noto cita questo esperimento, fa riferimento alla zecca di Napoli e riporta la tiratura di 20.000 pezzi. Inoltre, i conii della zecca di Napoli sono stati catalogati dal Fiorelli e il conio di questa moneta non appare nel catalogo. La stessa dicitura "Esperimento" è stata usata solo dalle zecche di Bologna e Milano nel caso specifico di utilizzo di nuove leghe (Milano) o materiali (le monete bimetalliche della zecca di Bologna).

Di conseguenza:

  1. tale pezzo è presumibilmente un esperimento di zecca senza alcuna ufficialità
  2. non è plausibile sia stato messo volutamente in circolazione in qualità di esperimento per un cosí breve tempo prima della produzione dei 10 centesimi "regolari"
  3. la paternità alla zecca di Napoli e il contingente di 20.000 pezzi sono del tutto fantasiosi
Contorno: liscio
Nominale: 10 Centesimi
Materiale: Cu 960 Sn 40
Diametro: 30 mm
Peso: 10 g
Anni Cod. Zecca Rarità Immagini
1862 W-VE2/3-0 -R3

Bibliografia specifica

  1. GUERRINI FEDERICO, il 10 centesimo "esperimento" 1862 e il cambio della moneta di rame nelle provincie napoletane, Bollettino del Circolo Numismatico Napoletano 1957

Parlano di questa moneta sul forum in: 10 centesimi 1862 "esperimento". Moneta o cos'altro?.

Powered by NumisWeb 7.7.1    Utenti online in tutti i cataloghi:
Ultimo utente iscritto LUCIANOLAU, venerdì 15 dicembre 2017 alle ore 16:32
Tutti i testi sono disponibili nel rispetto dei termini della licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo.
note
Questo catalogo è un'iniziativa del forum laMoneta.it
Se hai apprezzato questo sito, lascia un messaggio nel nostro registro delle visite!
Tutti i diritti delle immagini appartengono ai relativi autori e l'utilizzo al di fuori di questo sito web è vietato senza esplicita concessione.

Pagina generata in 0.034 secondi, numero di query al DB: 42 (18.181086 ms)
Pagina proveniente da https://numismatica-italiana.lamoneta.it