Warning: only part of the site is available in the selected languageen
User: ricordami
Password:
Register Rules Instructions
  advanced search

denaro minuto

work in progress tab

NumismaticaZecche ItalianeSardegnaSassariGiudicato di Arborea - Guglielmo III di Narbona (1407-1420)
  Denaro Minuto >>

denaro minuto (Moneta)
ObverseReverse
G IVDEX ARBOREE, albero sradicato entro circolo. ET VICECOMES NABOE, croce patente entro circolo con braccio inferiore che taglia la legenda.
L'albero sradicato è il simbolo del Giudicato di Arborea

Fino a qualche anno fa (quando vennero trovate altre quattro monete risalenti ai regni di Mariano IV e Ugone III - cfr "Monete e monetazione giudicale. La scoperta dei denari d'Arborea" Castellaccio- Sollai) le due monete costituivano le uniche emissioni conosciute del Giudicato di Arborea.

Alla morte di Mariano V di Bas serra, giudice di Arborea, il giudicato venne rivendicato da vari pretendenti, fra cui Guglielmo, Visconte di Narbona, il quale era un pronipote del giudice Mariano IV (piú precisamente era nipote di Beatrice de Bas Serra, figlia terzogenita di Mariano IV e quindi sorella di Eleonora d'Arborea che esercitò la reggenza per conto del figlio Mariano IV fino al raggiungimento della maggiore età di costui).

La Corona de Logu, l'organismo a cui spettava derimere la vertenza, riconobbe la legittimità dei diritti di Guglielmo e gli offrí la sovranità del Giudicato di Arborea.

I regni sardi medioevali, chiamati comunemente giudicati, erano stati perfetti e subiettivi (o super individuali) non patrimoniali, in quanto non appartenevano al re ma al popolo che, attraverso i propri rappresentanti, eletti nelle < coronas de curadorias > sceglieva in << corona de logu >> il proprio monarca o giudice, seguendo il piú possibile la linea maschile della casata regnante originaria, solo in caso di mancanza di immediati eredi maschi, diretti o indiretti, venivano prese in considerazione le donne della famiglia, ma soltanto come portatrici di titolo per i figli, o per il marito, esercitando il ruolo di o luogotenenti, durante lassenza o la minore età del giudice titolare). (L.L.Brock A.M.Oliva. Narbona Giudici dArborea, in AA.VV,Genealogie.op cit tav.XXXVII. F.C.Casula)

Guglielmo si trasferí quindi a Oristano, dove venne nominato Giudice di Arborea, assumendo quindi anche la responsabilità della prosecuzione della guerra contro la corona di Aragona, che mirava a conquistare l'intera isola.

L'esercito di Arborea venna sconfitto a Sanluri il 30 giugno 1409.

Guglielmo parte per la Francia alla ricerca di aiuti lasciando la reggenza del giudicato a suo cugino Leonardo Cubello.

Nel gennaio 1410 gli aragonesi presero Bosa e assederiano Oristano. Cubello fu costretto a firmare le resa della capitale e la cessione di gran parte del territorio del giudicato.

La primavera dello stesso anno Guglielmo tornò in Sardegna per organizzare la resistenza contro l'invasore e la riconquista dei territori perduti, stabilendosi a Sassari. In questo periodo fa coniare due monete: il minuto e la patacchina.

Nel diritto delle due monete si può osservare l'albero sradicato, simbolo del Giudicato di Arborea, simbolo che in tempi moderni è stato adottato da Indipendentzia Repubrica de Sardigna, uno dei partiti indipendentisti sardi.

Dopo tregue, trattative e accordi vari il 17 agosto 1420 vendeva per 100000 fiorini le sue prerogative sovrane sul Giudicato di Arborea.

Gli aragonesi ebbero quindi la meglio, potendo dire di aver comprato quel regno che in cento anni di guerra non erano riusciti a conquistare.

Nominal: 1 Minuto
Material: mistura
Diameter: 16-18 mm
Weight: 0.44-0.60 g
Period Cod Mint References Rarity Images
undated  W-SASNAR/3-1 SassariCNI II 2,3,5,7
Varesi 103
Piras 114
R3 

Powered by NumisWeb 7.7.1    Online users in all catalogs:
Ultimo utente iscritto Kaul, Tuesday 31 March at 11:31
Tutti i testi sono disponibili nel rispetto dei termini della licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo.
note
Questo catalogo è un'iniziativa del forum laMoneta.it
Se hai apprezzato questo sito, lascia un messaggio nel nostro registro delle visite!
Tutti i diritti delle immagini appartengono ai relativi autori e l'utilizzo al di fuori di questo sito web è vietato senza esplicita concessione.

This page was generated in 0.044 seconds, number of DB queries: 43 (26.951551 ms)
Page from https://numismatica-italiana.lamoneta.it