Utente: ricordami
Parola d'ordine:
Registrati Regolamento Istruzioni
  ricerca avanzata

Nichelino o 20 centesimi

NumismaticaRegno d'ItaliaUmberto I
<< 10 centesimi   50 centesimi >>

2 voti
scheda: ★★★★☆
moneta: ★★★★☆
Nichelino (Moneta)
clicca sulle immagini per ingrandirle
DrittoVerso
Corona reale con sotto il millesimo, intorno rami di alloro e rovere. In alto stella d'Italia, in basso il segno di zecca. Nel campo il numero 20 contornato da una circonferenza di perline, circolarmente: REGNO D'ITALIA stella a 5 punte 20 CENTESIMI stella a 5 punte.
Moneta da 20 centesimi. Fu la prima moneta da 20 centesimi coniata usando un metallo che non fosse argento ma cupronichelio, da cui il sopprannome di nichelino.

Emessa con Regio Decreto n. 49 del 21 febbraio 1894 che autorizza lemissione dei buoni di cassa da lire due, del valore nominale di sessanta milioni di lire, e la fabbricazione e lemissione di monete di bronzo in lega di nichelio e di rame da 20 centesimi, per il valore complessivo di venti milioni di lire.

Segno di zecca per Berlino: K • B

Segno di zecca per Roma: R

Queste monete furono ritirate a partire dal 1909 e riutilizzate in parte per il conio dei 20 centesimi esagono.

Il ritiro fu in parte dovuto al fatto che questa moneta fosse molto falsificata, era in effetti la moneta di metallo non nobile di piú alto valore:

Attenti ai Nichelini - Avete voi, lettore, dei nichelini in tasca? Sí? Ebbene tirateli fuori ed esaminateli molto attentamente. Non ve lo auguriamo, ma temiamo che ne troverete dei falsi. Questi sono fatti sí bene che difficilmente si avvertono a prima vista. Il suono, l'incisione son precisi; solo si possono distinguere dal colore leggermente piú bianco e al tatto i falsi sono molto lisci. Ve ne sono in circolazione in gran quantità e ben pochi se ne accorgono. Chi capita però alle Banche a completare qualche pagamento con nichelini, se ne vede tagliare parecchi.

Gazzetta di Parma, ottobre 1904.

Contorno: rigato
Nominale: 20 Centesimi
Materiale: Ni 250 Cu 750
Diametro: 21,1 mm
Peso: 4 g
Periodo Cod. Zecca Rarità Tiratura Immagini
18941  W-U1/4-0 BerlinoC75 000 000
1894 W-U1/4-1 RomaC13 901 000
18952  W-U1/4-2 RomaC11 099 000
Totale:100 000 000 
Falsi/Riproduzioni
18943  W-U1/4-F-5Berlino-
18943  W-U1/4-F-4Roma-
1894-18953  W-U1/4-F-7--
18953  W-U1/4-F-6Roma-
1 L'attribuzione della zecca è stata recentemente messa in dubbio dal Montenegro, in effetti il Pagani indica gli stabilimenti Krupp di Berlino come zecca (ma non è sicura nemmeno l'esistenza di questi stabilimenti), il Gigante indica gli stabilimenti Arthur Krupp di Bienerdorf (sbagliando però l'attribuzione in quanto detti stabilimenti si trovavano in Austria). Nello stesso periodo il segno di zecca KB si ritrova nelle monete coniate a Kremnitz per il Regno d'Ungheria.

Tuttavia sul forum lamoneta.it avgvstvs ha riportato che la Rivista italiana di numismatica e scienze affini, 1894, Anno VII, Fasc. III, pagg. 387-398 contiene: L'imprevidenza di chi era preposto alle faccende relative al Tesoro in Italia, malgrado i giusti lamenti elevatisi da diverse parti, malgrado i consigli di chi era nello stesso tempo buon patriota e competente in materia, aveva mantenuto fermo il proposito di abolire la zecca di Milano e ne aveva difatti terminata appena la chiusura definitiva. Votate le coniazioni e vista la ben nota insufficienza della zecca di Roma, fu necessario ricorrere all'estero. Dei 7 milioni e mezzo di bronzo, 6 milioni furono dati a coniare alla Ditta Mint-Limited di Birmingham, dove furono coniate dall'agosto 1893 all'aprile 1894. L'altromilione e mezzo fu coniato nella zecca di Roma dal 20 agosto 1893. Delle monete di Nichelio la coniazione fu concessa per 15 milioni di lire alla ditta Krupp di Bendorf (Austria) e si coniano nella zecca di Berlino, mentre i rimanenti 5 milioni si stanno coniando presso la zecca di Roma. La coniazione del Nichelio fu incominciata tanto a Roma che a Berlino alla fine d'aprile u. sinistra Senza il vandalico decreto della chiusura della zecca di Milano, si avrebbe avuta tutta la coniazione in metà tempo, con metà spesa, e, diciamolo pure, con un pò di soddisfazione dell'onore nazionale!.

Questa nota, peraltro coeva al periodo della coniazione, dimostra come in effetti la coniazione sia di fatto avvenuta a Berlino tramite gli stabilimenti Krupp austriaci.

2 Il Montenegro segnala una variante con il 95 della data obliquo a sinistra assegnandoli rarità R.
3 Falsi d'epoca.

Parlano di questa moneta sul forum in: 9 Nichelini in cerca di Autore i 20 centesimi Umberto.

Powered by NumisWeb 7.7.1    Utenti online in tutti i cataloghi:
Ultimo utente iscritto zorro, martedì 28 marzo 2017 alle ore 12:28
Tutti i testi sono disponibili nel rispetto dei termini della licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo.
note
Questo catalogo è un'iniziativa del forum laMoneta.it
Se hai apprezzato questo sito, lascia un messaggio nel nostro registro delle visite!
Tutti i diritti delle immagini appartengono ai relativi autori e l'utilizzo al di fuori di questo sito web è vietato senza esplicita concessione.

Pagina generata in 0.071 secondi, numero di query al DB: 69 (46.076298 ms)
Pagina proveniente da https://numismatica-italiana.lamoneta.it