Utente: ricordami
Parola d'ordine:
Registrati Regolamento Istruzioni
  ricerca avanzata

Repubblica Genovese

Primo tipo (IANVA) 1139 -1340

Secondo tipo (CIVITAS IANVA) 1252-1279 >>
Lapide del 1155 a Porta Soprana

Lapide del 1155 a Porta Soprana

L'attività della zecca genovese inizia ufficialmente con il privilegio concesso nel 1139 da Corrado di Svevia, re dei Romani. La prima moneta battuta fu il "denaro" (moneta in mistura argento-rame che rappresenta la dodicesima parte del soldo, a sua volta ventesima parte della lira) e la medaglia (o mezzo denaro). Verso la metà del secolo successivo appaiono le prime monete d'oro e d'argento. La raffigurazioni costanti in queste monete sono il castello, da un lato, e la croce, dall'altro e queste immagini proseguiranno per 4 secoli e si differenziano soltanto nella leggenda: da un lato prima compare IANVA, poi CIVITAS IANVA e successivamente IANVA QVAM DEVS PROTEGAT; sull'altro verso si legge CONRADVS REX con lievi modifiche nella grafia. Il "castello", analizzando la raffigurazione, sembrerebbe piú una porta stilizzata a due battenti e concorderebbe con la leggenda dove IANVA sigificherebbe "porta" oltre che la nuova denominazione medioevale di Genova. La tradizione vuole che Genova sia stata fondata da un mitico Giano  re d'Italia e discendente di Noè che salvatosi dalla distruzione di Troia, vagò per i mari, approdò nel suo golfo e lo scelse come nuova dimora per sè e per la sua stirpe. 

Le monete piú antiche non hanno sigle, ne segni; le meno antiche fra quelle con la leggenda IANVA, cominciano ad avere qualche contrassegno, cioè un crescente od una spina, e la lettera N. Piú tardi si trovano lettere e segni vari, e dal primo doge in poi solo le iniziali (sigle) degli zecchieri in un primo tempo solo le iniziali dei nomi di battesimo (fino al 1480 erano 2 zecchieri) poi le iniziali del nome e del cognome quando dopo il 1480 fu stabilito che operasse un solo zecchiere.

Avvenimenti storici rilevanti:

1155: Una lapide, murata nella porta Soprana dice tra l'altro: "Se porti pace, puoi toccare questa porta; se invece vuoi guerra, tornerai indietro scornato e vinto" (integrale: In nomine Domini potentis Dei Patris et Filii et Spiritus Sancti Amen / Sum munita viris - muris circundata miris / Et virtute mea pello procul hostica tela / Si pacem portas licet has tibi tangere portas / Si bellum queres tristis victusque recedes / Auster et occasus semtemtrio novit et ortus / Quantos bellorum superavi Ianua motus / In consulatu communis Witelmi Porci Oberti Cancellarii Johannis Maliaugelli et Witelmo Lusii / Placitorum Boiamundi de Odone Bonivassalli de Castro Wilelmi Cigale Nicole Roce et Oberti Recalcati" (foto).

 1164: La zecca, a partire da questa data, viene installata in un edificio ubicato presso la chiesa di San Lorenzo. Successivamente verrà trasferita presso la casa di San Giorgio, e poi, ancora, in Castelletto.

1182: Il giorno 16 novembre, in un atto del notaio Lanfranchi, si cita che l'oro si vendeva a 3 lire genovesi per l'oncia.

1190: a Genova, i bagni pubblici erano molto controllati dall'autorità comunale ed erano divisi per sesso. Spesso, comunque, i bagni pubblici assumevano un carattere equivoco e le autorità dovettero intervenire piú volte. Si era, tra l'altro, stabilito che i giovani non potessero corteggiare le fanciulle se non alla distanza minima di 100 cubiti dalle soglie dei bagni stessi.

1191: con atto solenne, riconosciuto dall'imperatore Enrico V, i consoli di Savona sanciscono lo svincolo assoluto dal dominio feudale dei Del Carretto. A Genova i guelfi cacciano i ghibellini, che, guidati dai Doria e dagli Spinola, si rifuggeranno poi a Savona. Durante questo intero anno, a Genova, vengono stipulati circa 20.000 atti notarili.

1196: il governatore di Genova ordina che l'altezza massima delle torri non superi gli 80 palmi, ma esenta gli Embriaci per i servigi resi a Genova. La loro torre, che sorge accanto a Santa Maria di Castello, è alta 41 metri.

1210: il 3 luglio il sig. Piccamiglio del Campo affitta una casa con orto nelle vicinanze della Chiesa di San Sisto per 5,10 lire genovesi annue.

1222: Ventimiglia perde completamente la propria indipendenza. E' assediata dai genovesi, il corso del fiume viene deviato per distruggere il suo porto.

 1241: Federico II invia mesaggi segreti ai ghibellini genovesi per boicottare il Concilio di Roma, L'ardita manovra di Ugo Lercari e Jacopo da Levanto permetterà l'attuazione del Concilio in Francia. Papa Gregorio IX indice un Concilio per scomunicare Federico II ma l'Imperatore, col concorso della flotta di Pisa sbaraglia la prima flotta di Genova e cattura piú di 100 prelati. Grazie alla tenacia e all'astuzia della città, Innocenzo IV dei Conti di Lavagna, succeduto a Gregorio, potrà realizzare il Concilio nel 1245, recandosi personalmente incontro ai prelati, nella libera città di Lione


Indice

NumismaticaStati italianiStati preunitariRepubblica di GenovaPrimo periodo dei Consoli, Podesta' e Capitani del popolo, (1139 -1339)Primo tipo (IANVA) 1139 -1340

Per Moneta

26 monete per 8 tipi: colpo d'occhio, riepilogo, ultime immagini, ultime modifiche, ultimi passaggi inseriti

Per Zecca

Genova

Per Anno

1100
113911401141114211431144114511461147114811491150115111521153
115411551156115711581159116011611162116311641165116611671168
116911701171117211731174117511761177117811791180118111821183
118411851186118711881189119011911192119311941195119611971198
1199
1200
120012011202120312041205120612071208120912101211121212131214
121512161217121812191220122112221223122412251226122712281229
123012311232123312341235123612371238123912401241124212431244
124512461247124812491250125112521253125412551256125712581259
126012611262126312641265126612671268126912701271127212731274
127512761277127812791280128112821283128412851286128712881289
1290129112921293129412951296129712981299
1300
130013011302130313041305130613071308130913101311131213131314
131513161317131813191320132113221323132413251326132713281329
13301331133213331334133513361337133813391340

Riferimenti

  1. AA.VV. A CURA DI LUCIA TRAVAINI, Le zecche Italiane fino all'Unità, IPZS - 2011
  2. BALDASSARRI MONICA, I denari della zecca di Genova e loro fraz. XII e XIII secolo, Quaderni Ticinesi Vol XXVIII 2009
  3. BALDASSARRI MONICA, I reperti numismatici - Atti del Convegno Naz. Archeologia Medievale, Firenze 2000
  4. DAY WILLIAM R. JR., The petty coinage of Genoa under the early doges 1339-1396, Madrid 2005
  5. DE NEGRI TEOFILO OSSIAN, Storia di Genova, Aldo Martello editore 1968
  6. DESIMONI C., Tavole descrittive della Zecca di Genova, Atti della Società Ligure di Storia Patria Vol XXII 1890
  7. GIANELLI GIULIO, Gli ultimi denari di Genova, Quaderni Ticinesi Vol XIII 1984
  8. JANIN ENRICO, Arte e Storia nella Collezione Carige, La Casana 1996
  9. JANIN ENRICO, Scritti di argomento numismatico 1972-1999, Circolo Numismatico Ligure
  10. LOPEZ ROBERTO S., Storia delle colonie Genovesi nel Mediterraneo, Marinetti 1996
  11. LUNARDI GIUSEPPE, Le monete della Repubblica di Genova, Editore Di Stefano 1975
  12. MAZAKARIS ANDREAS, Zaccaria e Della Volta nell'Egeo orientale 1268-1329, Circolo Numismatico Ligure
  13. PERA ROSSELLA, Il patrimonio artistico di Banca Carige, La Casana 2011
  14. PESCE GIOVANNI, Le monete Genovesi, Stringa editore 1976
  15. PESCE GIOVANNI, Scritti di argomento numismatico 1941-1991, Circolo Numismatico Ligure
  16. PUNCUH DINO, Storia della cultura ligure, Società Ligure di Storia Patria 2004
  17. RICCI EMANUELE, Note di numismatica medioevale: Genova Mistura e rame, 1988
  18. RICCI EMANUELE, Note di numismatica medioevale: I genovini primitivi, 1988
  19. RICCI EMANUELE, Note di numismatica medioevale: Scudi del sole, 1988
  20. TRAVAINI L. E BALDASSARRI M., Il patrimonio artistico di Banca Carige, Silvana Editoriale spa
  21. VARESI A., Monete Italiane Regionali - Emilia, Pavia 1998

Ultima modifica: mercoledì 16 novembre 2011 alle ore 07:55, DIZZETA
Powered by NumisWeb 7.7.1    Utenti online in tutti i cataloghi:
Ultimo utente iscritto biund, lunedì 29 maggio 2017 alle ore 17:14
Tutti i testi sono disponibili nel rispetto dei termini della licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo.
note
Questo catalogo è un'iniziativa del forum laMoneta.it
Se hai apprezzato questo sito, lascia un messaggio nel nostro registro delle visite!
Tutti i diritti delle immagini appartengono ai relativi autori e l'utilizzo al di fuori di questo sito web è vietato senza esplicita concessione.

Collegamenti ->auctionsniper ->cartamonetaitaliana.it ->PayPal ->Rolls Razor

Pagina generata in 0.252 secondi, numero di query al DB: 24 (231.487989 ms)
Pagina proveniente da https://numismatica-italiana.lamoneta.it