Utente: ricordami
Parola d'ordine:
Registrati Regolamento Istruzioni
  ricerca avanzata

Ferdinando I di Borbone

<< Filippo I di Borbone Maria Luigia di Asburgo >>
Ferdinando di Borbone in una acquaforte del celebre incisore Rosaspina eseguita nel 1791

Ferdinando di Borbone in una acquaforte del celebre incisore Rosaspina eseguita nel 1791
Nasce nel 1751 da Filippo e Luisa Elisabetta di Francia. Nel 1765, alla morte del padre, assume il titolo di Duca. Quattro anni dopo, sposa Maria Amalia di Asburgo, figlia di Maria Teresa.

Di carattere molto pio e religioso, poco incline al governo viene influenzato dalla moglie. Sotto di lui, molte delle riforme liberali del padre Filippo vengono abrogate, l'inquisizione viene restaurata e la precedente politica filo-francese abbandonata.

Nei suoi ultimi anni di regno deve fare i conti dapprima con la Rivoluzione Francese (le truppe francesi occupano Piacenza nel 1796) e poi con Napoleone. Nel 1801 in seguito al trattato di Sant'Idelfonso con la Spagna il Ducato viene assorbito dalla Francia che cede alla Spagna la Louisiana (circa il 30% di estensione degli attuali Stati Uniti) e la Toscana.

Ferdinando rifiuta di lasciare i suoi territori, rimanendo una presenza imbarazzante per la nuova amministrazione francese.

Pochi mesi dopo, il Duca si sente male dopo aver bevuto una tazza di cioccolata. Dopo due giorni di agonia muore nell'abbazia di Fontevivo di quello che i medici francesi diagnosticano come colera sporadico e la popolazione di Parma come veleno. Le sue ultime parole sono i m'l'an fata! (me la hanno fatta!).

Durante la sua reggenza emette monete la sola zecca di Parma che emette monete anche per Piacenza che viene chiusa dal Duca nel 1796 a seguito dell'unificazione monetaria del Ducato.

Il mistero della sigla DG

Nel 1792 scade il contratto con gli zecchieri Ruspaggiari e Piacentini che non viene piú rinnovato. La gestione della zecca passa direttamente nelle mani degli uffici governativi.

Dal dicembre 1792 si fa obbligo di apporre sulle monete coniate (sia per Parma che per Piacenza) le lettere D G ai lati dello stemma delle monete erose. Nel contempo si ordina il graduale ritiro delle vecchie monete dello stesso tipo. Tutto questo era dovuto anche al fatto che si sospettavano frodi sul titolo di dette monete.

Nessun documento però chiarisce il significato delle lettere DG. La soluzione piú ovvia sembrerebbe quella di Dei Gratia che però sarebbe una ripetizione del DG presente anche nella legenda. Verso questa ipotesi propendono il recente Crocicchio-Fusconi sulla monetazione piacentina. Altre ipotesi già citate dal Lopez sono "Denaro Giusto (o di Giustizia)" in riferimento alle sospette precedenti frodi o "Denaro Galantino" da Francesco Galantino direttore delle finanze ducali. Il Bellesia ipotizza che possano stare per "Direzione Governativa", "Ducal Governo" oppure "Diretta o Ducal Gestione" come riferimento alla gestione governativa della zecca. Sebbene quest'ultima ipotesi risulti la piú convincente non vi sono comunque certezze in merito.


Indice

NumismaticaStati italianiStati preunitariDucato di Parma e PiacenzaFerdinando I di Borbone

Categorie

148 monete per 23 tipi: colpo d'occhio, riepilogo, ultime immagini, ultime modifiche, ultimi passaggi inseriti

Per Moneta

117 monete per 18 tipi: colpo d'occhio, riepilogo, ultime immagini, ultime modifiche, ultimi passaggi inseriti

Per Zecca

Istanbul Parma Venezia Vienna

Per Anno

1700
176917811783178417851786178717881789179017911792179317941795
1796179717981799

Persone

Giuseppe Siliprandi Carrara Angelo Wideman Anton

Riferimenti

  1. AA.VV., Corpus Nummorum Italicorum (CNI) Vol. IX Emilia (1a parte), 1926
  2. AFFÒ IRENEO, Tavole della Zecca e Moneta Parmigiana, Camignani, Parma 1788
  3. BELLESIA LORENZO, Varianti e rarità dei sesini di Ferdinando di Borbone per Parma, Panorama Numismatico, giugno 2008
  4. LOPEZ M., aggiunte alla Zecca e Moneta parmigiana del padre Ireneo Affò, periodico di numismatica e sfragistica 1871-1874

Ultima modifica: sabato 5 settembre 2009 alle ore 14:10, incuso
Powered by NumisWeb 7.7.1    Utenti online in tutti i cataloghi:
Ultimo utente iscritto biund, lunedì 29 maggio 2017 alle ore 17:14
Tutti i testi sono disponibili nel rispetto dei termini della licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo.
note
Questo catalogo è un'iniziativa del forum laMoneta.it
Se hai apprezzato questo sito, lascia un messaggio nel nostro registro delle visite!
Tutti i diritti delle immagini appartengono ai relativi autori e l'utilizzo al di fuori di questo sito web è vietato senza esplicita concessione.

Collegamenti ->auctionsniper ->cartamonetaitaliana.it ->PayPal ->Rolls Razor

Pagina generata in 1.916 secondi, numero di query al DB: 38 (1896.658659 ms)
Pagina proveniente da https://numismatica-italiana.lamoneta.it