Utente: ricordami
Parola d'ordine:
Registrati Regolamento Istruzioni
  ricerca avanzata

Emanuele Filiberto

<< Carlo II (1504-1553) Carlo Emanuele I >>
Emanuele Filiberto -

Emanuele Filiberto - "testa di ferro"
Nacque a Chambèry l'8 Luglio 1528 terzogenito ed unico figlio sopravvissuto di Carlo II e Beatrice di Portogallo.

Venne subito iniziato alla carriera ecclesiastica ma, alla morte del fratello maggiore Ludovico, a soli sette anni divenne erede del ducato.

Tutto il periodo della sua giovinezza venne dedicato a partecipare, a fianco dell'imperatore, alle lotte tra francesi e spagnoli; combattè a Ingolstadt e a Muhlberg, guidò nel 1551 la difesa di Barcellona e si distinse nelle campagne contro i francesi nelle battaglie di Metz e Bra.

Nel 1553 venne nominato Luogotenente Generale e Comandante Supremo in Fiandra, lo stesso anno alla morte del padre ereditò il ducato.

Non tornò subito nei suoi possedimenti, ma continuò a combattere contro la Francia e solo dopo la vittoria decisiva di San Quintino si raggiunse la pace a Cateau-Cambrésis nel 1559.

Uscendo vincitore dalla guerra riuscí ad ottenere la quasi totale restituzione dei suoi stati e sugellò l'accordo sposando Margherita di Valois, sorella del re di Francia Enrico II.

Tornò quindi in Piemonte nel 1560 e si dedicò a riorganizzare lo stato, completamente stremato e dissanguato dagli ultimi anni di guerre.

Spostò la capitale a Torino, cercò di riunire la Savoia ed il Piemonte, formò la Corte dei Conti, rinforzò le fortificazioni grazie anche all'aiuto dell'architetto Andrea Palladio, fece costruire la Cittadella di Torino e curò la marina formando una vera e propria flotta sabauda, dal 1561 fece adottare la lingua italiana per tutti gli atti ufficiali, trasferí la Sacra Sindone da Chambéry a Torino.

Nel 1572 ricostituí l'ordine di San Maurizio che piú tardi fu unito a quello di San Lazzaro, istituendo l'odierno ordine Mauriziano.

Morí a Torino il 30 Agosto 1580 ed è sepolto nella cappella della Sindone.

Nel 1562, con l'ordinanza del 13 Marzo, attua la riforma monetaria per unificare le monete della Savoia con quelle del Piemonte e per ridurre le tipologie monetali in circolazione, non piú fiorini, grossi e quarti di grosso, ma soltanto nove tipologie, tutte multiple tra di loro:

- Doppio Filiberto d'oro, equivaleva a 27 Lire d'argento

- Filiberto d'oro, 1/3 del Doppio, equivaleva a 9 Lire d'argento

- Scudo d'oro, 1/3 del Filiberto, equivaleva a 3 Lire d'argento

-Lira d'argento, valeva 20 Soldi

- Mezza Lira d'argento, 1/2 della Lira, valeva 10 Soldi

- Filiberto d'argento, 1/4 della Lira, valeva 5 Soldi

- Soldo in mistura, valeva 12 denari

- Quarto di Soldo, 1/4 del Soldo, valeva 3 denari

- Denaro in mistura, la moneta piú piccola


Indice

NumismaticaStati italianiCasa SavoiaEmanuele Filiberto

Categorie

361 monete per 97 tipi: colpo d'occhio, riepilogo, ultime immagini, ultime modifiche, ultimi passaggi inseriti

Per Moneta

336 monete per 75 tipi: colpo d'occhio, riepilogo, ultime immagini, ultime modifiche, ultimi passaggi inseriti

Per Zecca

Aosta Asti Bourg Chambéry Nizza Torino Vercelli

Per Anno

1500
154315541555155615571558155915601561156215631564156515661567
15681569157015711572157315741575157615771578157915801581

Ultima modifica: lunedì 1 agosto 2011 alle ore 20:03, savoiardo
Powered by NumisWeb 7.7.1    Utenti online in tutti i cataloghi:
Ultimo utente iscritto LUCIANOLAU, venerdì 15 dicembre 2017 alle ore 16:32
Tutti i testi sono disponibili nel rispetto dei termini della licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo.
note
Questo catalogo è un'iniziativa del forum laMoneta.it
Se hai apprezzato questo sito, lascia un messaggio nel nostro registro delle visite!
Tutti i diritti delle immagini appartengono ai relativi autori e l'utilizzo al di fuori di questo sito web è vietato senza esplicita concessione.

Collegamenti ->auctionsniper ->cartamonetaitaliana.it ->PayPal ->Rolls Razor

Pagina generata in 1.123 secondi, numero di query al DB: 25 (1097.867966 ms)
Pagina proveniente da https://numismatica-italiana.lamoneta.it